progetto reiki in ospedale

COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO REIKI

Per sottoporsi ad un trattamento REIKI non è necessario spogliarsi o assumere posizioni particolari.

Dopo un breve colloquio iniziale, vi verrà chiesto di assumere una posizione comoda e vi verrà inoltre consigliato di rimanere ad occhi chiusi durante il trattamento, non perché non dobbiate vedere qualcosa, ma perché gli occhi chiusi favoriscono il rilassamento e l’entrata in contatto con il vostro cuore e con il vostro mondo interiore.

 

 

 

REIKI IN OSPEDALE

La pratica  REIKI riconosciuta dall’O.M.S. tra le cure complementari, affianca, integrandola, la terapia convenzionale in numerosi centri ospedalieri nazionali ed internazionali.

Il REIKI  ha avuto una rapida espansione a livello mondiale, soprattutto negli ultimi 15 anni, a fronte dei benefici che ha dimostrato di produrre a livello psicofisico.

Il trattamento REIKI offerto ai pazienti pediatrici e ai loro care givers viene proposto da Infermiere pediatriche, Istruttori Reiki con attestato di formazione A.S.I., formate presso Università Popolare Reiki Kido.

 

 

COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO REIKI

Per sottoporsi ad un trattamento REIKI non è necessario spogliarsi o assumere posizioni particolari.

Dopo un breve colloquio iniziale, vi verrà chiesto di assumere una posizione comoda e vi verrà inoltre consigliato di rimanere ad occhi chiusi durante il trattamento, non perché non dobbiate vedere qualcosa, ma perché gli occhi chiusi favoriscono il rilassamento e l’entrata in contatto con il vostro cuore e con il vostro mondo interiore.

gli operatori reiki presenti in ospedale

 

 

 

20171022_09511520171022_10103120171022_10104320171022_101058